Anticipazioni “Una Vita”, puntata di domenica 24 marzo

Anticipazioni “Una Vita”, puntata di domenica 24 marzo

Marzo 26, 2019 Off Di News Online

Anticipazioni “Una Vita”, puntata di domenica 24 marzo

Nel corso della puntata di “Una Vita” di domenica 24 marzo accadranno incredibili colpi di scena. Giorno per giorno, la serie spagnola continua a far sognare i suoi telespettatori con le sue numerose vicende. L’ appuntamento va in onda su Canale 5 da lunedì a venerdì alle 14,10.

In un maestoso edificio “Acacias 38”, c’ è la contrapposizione di due mondi: un gruppo di cameriere e quattro famiglie della classe media. Oltre alla diversa estrazione sociale, emergono i soliti aspetti delle telenovela: amore, passione, gelosia, vendetta, odio, gioia.

Ecco cosa accadrà nella puntata:

Olga impedirà l’uccisione di Samuel e Diego, riuscirà a fermare l’infermiera Ortega. Grazie al coraggio della giovane ragazza, la donna pur essendo pagata da Ursula non porterà a termine il suo piano diabolico. Successivamente, la madre scoprirà che sua figlia ha mandato a monte i suoi progetti e per questo motivo andrà su tutte le furie.

Nel frattempo, Blanca riuscirà a comprendere il suo stato di malessere. Spinta dal marito Samuel, si sottoporrà a degli accertamenti, dalle analisi scoprirà di essere stata contaminata dal mercurio. La malattia molto probabilmente è stata contratta dal rapporto fisico con Diego, quando l’Alday lo scopre, comincerà a fare delle sue supposizioni.

Lolita ha intenzione di vedere Antonito prima del tempo stabilito, nella sua mente pensa ad una soluzione per fare in modo che ciò avvenga. Si rivolge a Sepulveda, lo scultore che avrebbe dovuto erigere il monumento, grazie al suo intervento scoprirà un particolare sulla vita di Belarmino: il suo punto debole sono le donne.

Presto Antonito tornerà libero, secondo delle prime anticipazioni l’uomo verrà scarcerato grazie allo stratagemma di Lolita e Felipe. Ben presto Belarmino sarà arrestato e sarà tratto in inganno con un bel stratagemma che è stato fatto alle sue spalle. 

Autore dell’articolo: Annamaria Iannelli